sdr

Da alcuni mesi, il Centro Missionario Diocesano di Carpi ha iniziato una collaborazione con l’Associazione Papa Giovanni XXIII che ha, nella nostra Diocesi, tre case-famiglia.

Una di queste, quella di Mirandola, ha contatti frequenti con una realtà missionaria in Venezuela. Da qui arriva una richiesta di aiuto, che la Commissione Missionaria, riunitasi lo scorso lunedì 04/02/2019, ha deciso di appoggiare.

Ecco cosa ci scrive: Maurizio Riba, Missionario della Comunita’ Papa Giovanni XXIII in Venezuela:

 

“Un saluto fraterno a tutti voi, e’ sempre una grande gioia poter condividere con voi le gioie e e i bisogni che  qui in missione in Venezuela si fanno sempre piu’ urgenti e fondamentali.

A questo proposito vorrei presentarvi un progetto che si vuole iniziare in una scuola  per ragazzi adolescenti e adulti disabili e speciali, qui in Merida, citta delle Ande Venezuelane,che , insieme alle loro famiglie, stanno soffrendo maggiormente le conseguenze della crisi socio-economica in cui siamo immersi.

Nella scuola oggetto del progetto che presento di seguito, studiano e si formano professionalmente due figli con handicap accolti della nostra casa famiglia, ragione per cui personalmente sono immerso tutti i giorni nella grave situazione che viviamo come istituzione scolastica e a questo scopo nasce la necessita’ del progetto di appoggio alla scuola, agli studenti e alle loro famiglie.

Proposito del progetto:  aiuto urgente e necessario  per dare una soluzione alla mancanza di cibo e medicine basiche o salvavita di questi ragazzi della fascia piu debole, che gia’ per la loro condizione di disabilita’ vivono una situazione difficile che purtroppo e’ diventata grave .

Immensamente grato della possibilita’ che ci date di poter sostenere i bisogni primordiali dei ragazzi del Taller de Educacion Laboral Bolivar attraverso questo progetto, sicuri della provvidenza del Signore che non manchera’ , invio un cordiale saluto e un abbraccio fraterno .”

 

L’istituzione educativa TALLER DE EDUCACION LABORAL “BOLIVAR”  si rivolge a studenti con qualsiasi tipo di hándicap psico-fisico e sensoriale per dar loro una formazione con futuro inserimento lavorativo.

L’eta’ degli studenti e’ compresa fra i 15 e i 25 anni ai quali si cerca di garantire una educazione socio – produttiva attraverso metodi specializzati per la loro formazione in diverse aree quali cucina, etichetta e protocollo alberghiero, giardiniero, agroecologia e produzione di alimenti, decorazioni per feste, artigianato, lavori casalinghi . 

La scuola funziona dalle 8  alle 16 , ai ragazzi veniva dato almeno il pranzo , cosa che non e’ possibile.

Purtroppo a causa della crisi sempre piu’ forte che attanaglia il Venezuela, molti ragazzi non possono studiare per mancanza di trasporti pubblici, cibo, medicine soprattutto nel caso di ragazzi affetti da epilessia, cardiopatie, malattie congenite ecc..

Tanto gli alimenti quanto le medicine e gli articoli di igiene personale, spesso non si trovano nel paese e bisogna emigrare in Colombia per poter trovarli e comprarli, gli stipendi venezuelani non coprono nemmeno il fabbisogno minimo di alimenti per cui la maggioranza delle famiglie non ha accesso a questa possibilita’ e vive in stato di poverta’ estrema.

L’intenzione del progetto e’ quella di aiutare i ragazzi , studenti e le loro famiglie , attraverso la scuola e l’istruzione, a far fronte alle necessita’ basiche di alimenti e salute e dar un respiro nelle situazioni di poverta’ estrema.

Per realizzare questo progetto occorre un contributo economico di 300 € al mese.  Si raccolgono offerte libere.

Per donazioni con la possibilità di usufruire della detrazione fiscale:

 Solidarietà Missionaria Onlus-

 IBAN: IT 51 H 02008 23302 000028443616 – presso Unicredit-

 BIC SWIFT : UNCRITM10J2

 

Specificando il progetto scelto:

Istituto professionale “Bolivar” – Venezuela

 

Indicare anche i dati precisi per l’intestazione della detrazione fiscale , indirizzo domicilio o email per poter inviare la lettera di detrazione.

Riguardo l'autore

Centro Missionario Diocesano

Commenta