Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Festa Del Patrono

20 Maggio 2019 @ 08:00 17:00

E’ stata presentata alla stampa, nel pomeriggio di oggi, martedì 7 maggio, al Palazzo vescovile, la Festa del Patrono di Carpi 2019. Presenti, fra gli altri, Paolo Leporati, presidente del Comitato Festa del Patrono di Carpi, Stefania Gasparini, assessore alla Cultura e al Centro storico del Comune di Carpi, monsignor Rino Bottecchi, già parroco della Cattedrale, Nicola Marino, presidente della Fondazione Casa del Volontariato.
La Festa si terrà dal 17 al 20 maggio: quattro giorni di appuntamenti dedicati in particolare alle famiglie e alla musica. Insieme alle celebrazioni liturgiche per San Bernardino da Siena, tanti eventi per tutti, dai concerti agli spettacoli, passando per momenti sportivi, street food, pranzo di raccolta fondi e l’estrazione dei biglietti della lotteria.

Sarà una festa del Patrono per le famiglie e all’insegna della musica quella che, da venerdì 17 a lunedì 20 maggio, animerà Carpi con decine di appuntamenti che faranno da cornice alle celebrazioni liturgiche per il Patrono della città, San Bernardino da Siena.
Concerti, animazione per i più piccoli, volontariato, sport, street food, beneficenza, estrazione dei vincitori della lotteria e molto altro: questi, in sintesi, gli appuntamenti della quattro giorni di iniziative promosse dal Comitato per il Patrono – giunto alla sua seconda edizione dopo il rinnovo dei componenti avvenuto nel 2018 – e realizzati con il patrocinio di Diocesi e Comune di Carpi.
A dare il via al programma sarà, venerdì 17 alle ore 18:00, Carpeat – Busk&at, una quattro giorni (sabato 18, domenica 20 e lunedì 20 dalle ore 12:00 alle 24:00) a ingresso gratuito da ascoltare e assaporare in cui, nella cornice di piazzale Re Astolfo, lo street food sarà protagonista insieme a musica e street art. I migliori food truck dello stivale saranno a disposizione, mentre ad animare l’evento il pubblico troverà musicisti improvvisati, buskers e mercatini urbani.
La giornata di sabato 18 sarà invece aperta, dalle ore 9:00 alle 19:00, con le Bancarelle della Solidarietà delle associazioni di volontariato del territorio che si troveranno in piazza Martiri, di fronte al sagrato della Cattedrale, per far meglio conoscere le proprie attività solidali e proporre mercatini di autofinanziamento. L’iniziativa, organizzata nell’ambito della Primavera del Volontariato, avrà luogo anche nella giornata di domenica.
Alle ore 9:00, presso l’Auditorium della Biblioteca Loria, si svolgerà la premiazione del concorso di grafica Umoristi a Carpi, dedicato, per l’edizione 2019, ai temi della tutela dell’ambiente. Contestualmente alla proclamazione dei vincitori si terrà la conferenza La tutela dell’ambiente e le materie plastiche, promosso insieme a Legambiente Carpi, USHAC (Unione Sportiva portatori di Handicap Carpi).
Alle ore 15:00 e fino alle 20:00 prenderà invece vita il Cortile delle Meraviglie, a cura di Biagini Emporio Giocattoli, Bottega del Bimbo e Città del Sole: il Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio si trasformerà ospiterà mostre e tante attività per i bambini, e durante il pomeriggio la compagnia musicale ‘InCanto’ intratterrà i presenti con un medley di musical e grandi classici. Il Cortile sarà pronto a proiettare i bambini in un mondo di magiche avventure anche domenica 19, dalle ore 10:00 alle 20:00.
Alle ore 18:00 inaugurerà poi, presso Sala Duomo, Maestà del Carpigiano, la mostra degli scatti del fotografo Giorgio Pinelli, che rimarrà visitabile sino al 26 maggio.
La serata di sabato terminerà poi in musica, con l’ormai consueto Concerto di arie sacre che, a partire dalle ore 21:00, accoglierà i partecipanti nella Cattedrale di Santa Maria Assunta, empiendola delle armonie composte da musicisti quali Vivaldi, Bach, Monteverdi e Saint-Saens.
La giornata di domenica 19 maggio si aprirà con il Mercato straordinario che, a cura dell’Associazione Forum 1344 Mercati di Carpi, animerà piazza Martiri dalle ore 8.00 alle 20.00.
La domenica sarà anche all’insegna della prevenzione e dei sani stili di vista, con il Villaggio della Salute, promosso in piazza Garibaldi da Fondazione Casa del Volontariato, ente finalizzato al sociale della Fondazione CR Carpi, insieme all’AUSL di Modena. L’iniziativa vedrà, oltre alla partecipazione di medici ed esperti di alimentazione e benessere, anche quella del musicista Alberto Bertoli, dello chef stellato Igles Corelli e del conduttore televisivo Andrea Barbi.
Domenica si potrà poi contribuire al finanziamento delle attività del Comitato per il Patrono, partecipando, alle ore 12:30, al Pranzo di autofinanziamento che si svolgerà presso Bistrò53, nella cornice di Villa Chierici, al civico 130 di via Bollitora interna (per informazioni e prenotazioni 335.433627 o patronocarpi@gmail.com).
Alle ore 17:00, invece, le volte della Chiesa di Santa Maria in Castello (la Sagra), in piazzale Re Astolfo, si colmeranno delle melodie del Faith Gospel Choir, che proporrà un concerto di sicura suggestione.
A chiudere la giornata sarà, infine, il Concerto dei Cori ‘Arcobaleno’ di USHAC (Associazione Sportiva portatori di Handicap Carpi) e ‘Le nuvole’ del Gruppo Parkinson, alle ore 21:00 presso la Chiesa del Crocifisso.
Lunedì 20 maggio, le celebrazioni liturgiche vedranno il proprio culmine nella Processione che, partendo alle ore 17:30 dalla Chiesa di San Bernardino, arriverà alla Cattedrale dell’Assunta, dove, alle ore 18:00 sarà celebrata la Santa Messa, presieduta dal Vescovo monsignor Francesco Cavina. A seguire, sempre in Cattedrale, avrà luogo il Concerto del “Coro Mani Bianche”: assieme ai bambini che possono utilizzare la voce, canteranno bambini con deficit uditivi, visivi, cognitivi, motori e autistici, ognuno utilizzando il mezzo espressivo che riesce meglio a controllare. Chi può usa la voce, gli altri si esprimono facendo ‘cantare le mani’, indossando dei guanti bianchi che si muovono nell’aria dipingendo emozioni grazie alle molteplici possibilità offerte dalla Lingua dei Segni. Al termine dell’esibizione sarà conferito il Premio Mamma Nina, che sarà assegnato dal Presidente del Comitato per il Patrono Paolo Leporati e dalla giornalista Maria Silvia Cabri.
Nel pomeriggio, prima e dopo la Santa Messa, i fedeli potranno ascoltare il suono della campane sapientemente stimolate dall’Unione dei Campanari Bolognesi.
Alle ore 20:00, presso Sala Duomo, si svolgerà l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria, mentre presso la zona delle piscine termineranno i festeggiamenti con uno spettacolo pirotecnico.

Programma religioso
Chiesa di San Bernardino da Siena
Triduo in onore del Patrono di Carpi
Venerdì 17, sabato 18, domenica 19 maggio 2019
Le Sante Messe saranno celebrate nella chiesa di San Bernardino Da Siena

Venerdì 17 e sabato 18 maggio
Ore 7.00: Santa Messa
Ore 10.00: Santa Messa; Adorazione Eucaristica fino alle ore 12.00
Ore 16.00: Adorazione Eucaristica
Ore 17.30: Rosario
Ore 18.00: Vespri e Benedizione Eucaristica

Domenica 19 maggio
Ore 6.45: Lodi
Ore 7.15: Santa Messa
Ore 9.45: Santa Messa
Ore 11.00: Santa Messa
Ore 19.00: Santa Messa, Adorazione Eucaristica fino alle ore 20.30

Lunedì 20 maggio
Solennità di San Bernardino da Siena
Ore 6.45: Lodi
Ore 7.15: Santa Messa
Ore 10.00: Santa Messa; Adorazione Eucaristica fino alle ore 12.00
Ore 15.30: Adorazione Eucaristica fino alle ore 17.00
Ore 17.00: Vespri e Processione con il busto di San Bernardino
Ore 18.00: Santa Messa in Cattedrale presieduta da Sua Eccellenza monsignor Francesco Cavina Vescovo di Carpi

“È sempre un’emozione festeggiare la ricorrenza del 20 maggio – afferma monsignor Francesco Cavina, Vescovo di Carpi – che ogni anno ci porta a rinsaldare il profondo legame di fede e di devozione che unisce Carpi al suo Patrono San Bernardino da Siena. Una devozione che, dalla predicazione del Santo in città – tra il 1420 e il 1423 – è giunta fino ad oggi, accompagnando tutta la storia della comunità, nei suoi momenti di gioia ma anche di difficoltà”. “San Bernardino da Siena – prosegue il Vescovo – si pone come una figura affascinante e moderna come poche, un predicatore attuale anche oggi. E non solo per le sue parole di fede o per quanto pronunciato nelle sue prediche, ma anche per la testimonianza di serietà e coerenza che ha dato fin dalla giovinezza. Un esempio per tutti. Dobbiamo sentire vicino a noi il nostro Patrono, guardando a lui come simbolo di speranza per la nostra comunità. Una speranza che per lui era incrollabile poiché fondata sulla grande devozione al Nome di Gesù, che volle portare e diffondere anche a Carpi. L’esempio di San Bernardino ci aiuti a reagire, ad alzarci dalle nostre paure e sfiducie e a camminare insieme, superando quelle divisioni che egli ebbe sempre a combattere, predicando a favore della concordia, della riconciliazione e dell’impegno per il bene comune”. “Desidero infine esprimere la mia gratitudine nei confronti dei volontari del Comitato della Festa del Patrono – conclude monsignor Cavina – per l’impegno, la serietà e la passione che hanno manifestato per consentire che anche quest’anno la ricorrenza possa svolgersi con solennità e partecipazione da parte di tutta la comunità”.
“Siamo davvero soddisfatti – commenta il presidente del Comitato per il Patrono Paolo Leporati – di aver potuto, anche quest’anno, approntare un programma di tutto rispetto, in grado, riteniamo, di soddisfare i gusti di molteplici fasce di cittadinanza, dalle famiglie con bambini ai ragazzi, dagli amanti della musica agli appassionati di fotografia. Ricordo che, se questo è possibile, lo si deve anche agli sforzi di un incredibile gruppo di volontari che, animati soltanto dall’amore per la propria città e la devozione al nostro Santo patrono, si occupano di organizzare tutte le iniziative”.